Il progetto “Davide e Golia”, tutt’ora in corso, finanziato da diverse ULSS dei territori del vicentino e del padovano, struttura percorsi di auto-mutuo-aiuto rivolti a persone segnate dal disagio mentale sui territori di Vicenza, Piazzola sul Brenta, Malo.

_____________

Il progetto nasce con l’intento di valorizzare la forza delle relazioni tra pari, attraverso l’auto-mutuo-aiuto, nell’esperienza di sofferenza psichica. Il progetto è realizzato in rete con altre strutture territoriali e si rivolge non solo alla singola persona, ma anche alla sua famiglia e all’intera comunità. Il servizio propone l’esperienza di gruppi di auto-mutuo-aiuto, coordinati da uno psicologo e con la partecipazione di volontari “facilitatori” debitamente formati. A questo si aggiungono attività individuali di ascolto, vicinanza e supporto.