DGR N. 738 del 09/06/2020 – Re-START – Interventi per l’occupabilità e l’inclusione sociale attiva di persone in esecuzione penale – LINEE 2 e 3

Approvazione con Decreto n. 48 del 11/09/2020

Contributo Pubblico: € 40.647,56

Durata: 31/12/2020-31/12/2021

______________

Il progetto vuole favorire il recupero della storia personale dei soggetti detenuti favorendo la costruzione di percorsi di inclusione che coinvolgano il soggetto, la propria famiglia e l’intera società. Il progetto prevede la creazione di un progetto individualizzato per ogni destinatario al fine di potenziarne le competenze e facilitare forme di graduale autonomia volte al reinserimento sociale. Per fare questo si intende realizzare:
A) Interventi di assistenza ed empowerment, declinati in due azioni:
– Percorsi di sostegno educativo e di counselling individuale
– Laboratori di gruppo di cultura alla legalità.
B) Interventi di supporto alla genitorialità, declinati in due azioni:
– Percorsi di sostegno educativo e di counselling per favorire azioni di empowerment della responsabilità genitoriale, con un’attenzione particolare all’acquisizione di abilità funzionali all’adesione a percorsi di orientamento e formazione al lavoro.
– Creazione di uno sportello per soggetti “dimittendi” per l’orientamento e l’accompagnamento all’inclusione sociale, familiare e all’esercizio del diritto di cittadinanza.
C) Interventi finalizzati alla mediazione culturale e linguistica, declinati in:
– Percorsi di gruppo volti alla riduzione delle difficoltà correlate alle differenze socio-culturali e linguistiche, attraverso la realizzazione di corsi di lingua e cultura italiana.
– Percorsi individuali di ascolto e accompagnamento volti alla realizzazione di interventi di prevenzione selettiva e promozione di stili di vita sani.
D) Interventi per il teatro, la creatività e lo sport, declinati in:
– Percorso di scrittura creativa e produzione video per esprimere in modalità artistica il flusso di emozioni e sentimenti generati dalla contenzione carceraria e attività sportive quali il calcetto per favorire la cooperazione e la solidarietà
– Laboratorio di teatro e di ippoterapia considerati come occasioni di formazione artistica e crescita di competenze tecnico/professionali.
E) Interventi di housing capace di garantire l’accoglienza in una struttura residenziale e la realizzazione di un percorso educativo volto a incrementare il livello di autonomia personale ed economico.